Confirm your location

Confirm you location or select from a list of countries in order to get in touch with your local Ottobock market. We will make sure you´re redirected to your selected site in the future so you´ll always be in the right place.

Patologie e soluzioni

Dolore alla schiena

Una combinazione appropriata di terapia del dolore, dispositivi tecnologici ortopedici come le ortesi per la schiena e fisioterapia sono in grado di aiutare chi soffre di mal di schiena.

Sommario

Cause, sintomi e trattamento

Il mal di schiena si riferisce a condizioni dolorose che si verificano in varie aree della schiena. Le cause più comuni del mal di schiena sono i danni dovuti a sforzi eccessivi o a una combinazione di danni meccanici (per esempio, lo schiacciamento di un nervo) e degenerativi (segni di usura) insieme a fattori psicosomatici.

Cause

Le possibili cause del mal di schiena

Il mal di schiena ha spesso cause fisiche (organiche) e/o psicosomatiche, oltre a malposizioni e sollecitazioni biomeccaniche inappropriate. Le possibili cause includono:

  • Lesioni come la frattura di un corpo vertebrale, lo spostamento di un corpo vertebrale o la lacerazione di una radice nervosa.

  • Infiammazioni

  • Degenerazioni. Le diagnosi includono artrosi, osteoporosi, spondilite anchilosante (malattia di Bechterew), ernia del disco, instabilità della colonna vertebrale, squilibri muscolari o una differenza di lunghezza delle gambe che altera la statica.

Nel 90% dei casi di mal di schiena non viene individuata una causa specifica. Per la diagnosi si ricorre alle radiografie o alla tomografia a risonanza magnetica.

2756457-Back-Pain-facet-syndrome-169 (ITA)
Sintomi

Sintomi del mal di schiena

Il mal di schiena è classificato come dolore radicolare, in cui una radice nervosa è irritata da un'ernia del disco, ad esempio, o come dolore pseudoradicolare. In quest'ultimo caso, il mal di schiena è causato da alterazioni delle piccole articolazioni della colonna vertebrale.

Altre possibili caratteristiche distintive sono:

  • Lombalgia: dolore alla schiena che si manifesta improvvisamente

  • Mal di schiena cronico: dolore alla schiena persistente per più di tre mesi.

  • Dolore lombare e dolore irradiato alle gambe

  • Perdita di controllo delle funzioni delle gambe

  • Disfunzione della vescica

Frequenza

Frequenza

Le donne di età compresa tra i 30 e i 60 anni sono colpite dal mal di schiena in una percentuale compresa tra il 60 e il 70 percento, e ancora di più gli uomini, tra il 65 e l'80 percento. Oltre il 75% di tutti i dolori alla schiena si manifesta nella regione lombare. Il mal di schiena è la seconda causa più comune di ricovero ospedaliero. È la principale causa di trattamento medico ospedaliero coperto da assicurazione pensionistica e di invalidità e inabilità al lavoro. Quasi il 50% di tutte le richieste di pensionamento anticipato sono dovute al mal di schiena. I sintomi acuti rappresentano l'87,5% dei casi, mentre il 12,5% è cronico.

Terapia

Terapia

Il trattamento dipende dalla causa dei sintomi e spesso inizia con approcci conservativi, cioè senza interventi chirurgici. L'intervento chirurgico viene effettuato solo in rari casi. La prognosi è buona per la maggior parte delle persone affette da mal di schiena. In più della metà dei casi, il dolore scompare entro una settimana. Dopo due settimane, circa l'80% dei casi è ampiamente guarito grazie a un trattamento appropriato con terapia del dolore, dispositivi tecnologici ortopedici come ortesi/supporti per la schiena e fisioterapia. Le linee guida delle associazioni professionali ortopediche sottolineano che solo le misure che prevedono il coinvolgimento attivo del paziente (per esempio, la fisioterapia attiva, l'uso di ortesi funzionali, un comportamento favorevole alla schiena sul lavoro e così via) sono utili a lungo termine.

35273-Spinal-back-section-169 (ITA)

Ritorno alle attività quotidiane: tre passi per un'ortesi

  1. Contattaci per avere una panoramica di tutte le ortesi e i supporti che potrebbero potenzialmente aiutarti.
  2. Parla con il tuo medico di quale ortesi sia più adatta ai tuoi sintomi e condizioni. Il medico può quindi prescriverti l'ortesi appropriata.
  3. Con la prescrizionedel medico potremo fornirti la nuova ortesi e la adatteremo alle misure esatte del tuo corpo.