Confirm your location

Confirm you location or select from a list of countries in order to get in touch with your local Ottobock market. We will make sure you´re redirected to your selected site in the future so you´ll always be in the right place.

Diagnosi e sintomi

Epicondilite: Gomito del tennista/golfista

Il gomito del tennista (epicondilite radialis humeri) si sviluppa a causa di una sollecitazione eccessiva dei muscoli dell'avambraccio e delle loro inserzioni tendinee. Le ortesi possono contribuire ad alleviare i sintomi.

Sommario

Cause, sintomi e trattamento

Il gomito del tennista/golfista - anche noto in gergo medico come Epicondilite radiale/ulnare - è un’infiammazione nel punto di inserzione dei tendini degli estensori delle dita e del muscolo supinatore causata dall’affaticamento della muscolatura.

Cause

Cause

Possibili cause scatenanti possono includere: una tecnica sportiva scorretta negli sport con racchetta (e.g.. tennis, volano, ping pong…), uno sforzo non bilanciato durante diverse attività come per esempio l’utilizzo della tastiera del computer o del mouse, una postura errata al lavoro, durante le faccende domestiche o durante il tempo libero.

Sintomi

I sintomi del gomito del tennista

I sintomi includono una graduale perdita di forza nel chiudere la mano a pugno e un dolore nella zona del gomito. Oggetti come una tazzina del caffè o un libro risultano difficili da sollevare o tenere in mano e a causa del dolore può presentarsi tremore alle mani.

Diagnosi

Diagnosi

La diagnosi del gomito del tennista/golfista è complicata poiché la localizzazione del dolore è descritta dal paziente in modi diversi. Oltre alla valutazione preliminare, spesso sono effettuati test funzionali e richiesti esami clinici. Con i test funzionali, il dottore valuta il livello di dolore, tramite per esempio una prova di resistenza in cui il paziente fa il pugno e deve riuscire a piegare il gomito in contro-resistenza.

Terapia

Terapia

Esistono diversi approcci terapeutici. Oltre ai trattamenti fisioterapici che includono crioterapia, vibroterapia, ultrasuoni, stimolazione elettrica ed esercizi per rafforzare la muscolatura, è bene tenere a riposo la muscolatura del braccio. Le ortesi possono offrire sollievo e alleviare i sintomi. L’intervento chirurgico è raro.

Ritorno alle attività quotidiane: tre passi per un'ortesi

  1. Contattaci per avere una panoramica di tutte le ortesi e i supporti che potrebbero potenzialmente aiutarti.
  2. Parla con il tuo medico di quale ortesi sia più adatta ai tuoi sintomi e condizioni. Il medico può quindi prescriverti l'ortesi appropriata.
  3. Con la prescrizionedel medico potremo fornirti la nuova ortesi e la adatteremo alle misure esatte del tuo corpo.