Confirm your location

Confirm you location or select from a list of countries in order to get in touch with your local Ottobock market. We will make sure you´re redirected to your selected site in the future so you´ll always be in the right place.

Patologie e soluzioni

Lesione del midollo spinale (SCI — Spinal Cord Injury)

Eventi traumatici come la lesione del midollo spinale possono porre molti limiti nella vita quotidiana. Recuperare la mobilità con una lesione neurologica è un processo lungo e impegnativo. Ortesi, carrozzine e tecnologie di neuromodulazione possono costituire una parte importante della ripresa.

Convivere con una lesione del midollo spinale (SCI)

Ripresa a seguito di una grave lesione neurologica

La lesione del midollo spinale è un evento traumatico grave che può porre molti limiti per la mobilità e che possono stravolgere la vita: dalla debolezza degli arti, agli spasmi muscolari, al dolore cronico e alla completa perdita del controllo muscolare.

La ripresa da questo tipo di lesione può essere un processo lungo e impegnativo, soprattutto per quanto riguarda la libertà di movimento. Ma con la giusta cura e assistenza e con un approccio olistico è possibile per molti pazienti ritrovare la mobilità di cui hanno bisogno per essere attori partecipi della vita di tutti i giorni. Continua a leggere per imparare come.

La storia di Sina: imparare a vivere e a muoversi di nuovo

Essendo un'appassionata insegnante di matematica ed educazione fisica, Sina non avrebbe permesso che una lesione del midollo spinale la allontanasse dai suoi studenti, dal suo lavoro e dalla vita che voleva vivere.

Dai un'occhiata alla sua storia per saperne di più su alcune delle sfide che ha dovuto affrontare e su come le soluzioni Ottobock NeuroMobility l'hanno aiutata a muoversi con maggiore libertà e sicurezza.

Tipologie

Le diverse tipologie di lesioni del midollo spinale

Nella maggior parte dei casi, questa patologia è dovuta a un trauma, ad esempio un incidente stradale, una caduta, un infortunio sportivo o un evento violento. Qualunque sia la loro origine, le lesioni del midollo spinale possono causare una grave compromissione dei segnali del sistema nervoso e del controllo muscolare, in particolare a livello di arti e tronco.

Per capire come questa lesione possa influire sulla mobilità, è importante sapere due cose:

  • La differenza tra lesioni midollari "complete" e "incomplete";

  • In quale zona del midollo spinale (il fascio di nervi che attraversa la colonna vertebrale) si è verificata la lesione neurologica

Ecco una panoramica dettagliata sui due metodi di classificazione delle lesioni midollari e su come le diverse tipologie possano influire sulla mobilità.

Lesioni "complete" e lesioni "incomplete"

La maggior parte delle lesioni del midollo spinale avrà un impatto importante sui segnali nervosi e sul controllo muscolare al di sotto del sito della lesione. L'impatto sulla mobilità può variare a seconda della gravità della lesione midollare. 

I diversi sintomi che riguardano il movimento rientrano in due principali tipologie di lesione:

Tobias complete SCI 01 (ITA)
Lesione completa

Perdita completa del controllo muscolare

Di solito questa tipologia di lesione lascia i pazienti privi di controllo muscolare al di sotto della zona in cui la colonna vertebrale è compromessa. A seconda di dove si verifica la lesione, le persone con lesioni complete spesso non sono in grado di muovere braccia, tronco e/o gambe.

Di solito questa tipologia di lesione lascia i pazienti privi di controllo muscolare al di sotto della zona in cui la colonna vertebrale è compromessa. A seconda di dove si verifica la lesione, le persone con lesioni complete spesso non sono in grado di muovere braccia, tronco e/o gambe.

Nominee incomplete SCI 01 (ITA)
Lesione incompleta

Perdita parziale del controllo muscolare

Le persone con questa tipologia di lesione possono ancora avere una certa capacità di muovere gli arti e il tronco. Anche un controllo limitato di queste parti del corpo può fare una grande differenza nella capacità di utilizzare diversi ausili per la mobilità.

Le persone con questa tipologia di lesione possono ancora avere una certa capacità di muovere gli arti e il tronco. Anche un controllo limitato di queste parti del corpo può fare una grande differenza nella capacità di utilizzare diversi ausili per la mobilità.

Sito della lesione

I medici possono anche classificare la lesione del midollo spinale in base al sito esatto in cui la colonna vertebrale è stata danneggiata.

Si concentrano su quattro fasce principali:

SCI-area-cervicale (ITA)
Sito

Cervicale (area del collo)

Le lesioni del midollo spinale cervicale rappresentano la tipologia più comune. Le lesioni cervicali complete paralizzano le braccia, le gambe e la testa del paziente. Le lesioni cervicali incomplete possono causare debolezza o paralisi a livello di spalle, collo, braccia, tronco o gambe.

Ricerca di soluzioni di mobilità

Se hai subito un qualsiasi tipo di lesione del midollo spinale, soluzioni di mobilità come ortesi, carrozzine e tecnologie di neuromodulazione possono costituire una parte importante della tua ripresa e dell'assistenza continua. Ma le opzioni adatte possono variare a seconda della lesione e dei sintomi.

Ad esempio, un paziente con lesione toracica completa può avere bisogno di una carrozzina per trascorrere la sua giornata. Con l'aiuto delle ortesi, un individuo con lesione lombare incompleta può recuperare una certa capacità di deambulazione. Qualunque sia la tua lesione, è importante parlare con un esperto di mobilità, come un medico, un fisioterapista o un tecnico ortopedico per valutare le opzioni più adatte a te.

Sfide poste alla mobilità

Principali sintomi che possono limitare la funzionalità motoria

I nervi del midollo spinale svolgono un ruolo fondamentale in molte funzioni corporee. Il loro danneggiamento può causare diversi disturbi neurologici, correlati a vari problemi, da quelli respiratori e circolatori alle disfunzioni intestinali e della vescica. Questi disturbi debilitanti possono anche avere un grande impatto sulla salute mentale di alcuni pazienti.


Le sfide poste alla mobilità, tuttavia, sono tra le conseguenze più comuni e invalidanti delle lesioni del midollo spinale. A seconda di come e in quale punto la colonna vertebrale è stata danneggiata, le lesioni midollari possono causare diversi sintomi permanenti gravi, tra cui paralisi (paraplegia o tetraplegia), paresi, spasticità e dolore.

SCI-Paresis (ITA)
Sfida alla mobilità

Paralisi (tetraplegia o paraplegia)

Le lesioni complete spesso paralizzano gran parte del corpo. Le lesioni cervicali complete possono lasciare i pazienti incapaci di muovere braccia, tronco e gambe (tetraplegia). Le lesioni Inferiori complete possono paralizzare anche, gambe e piedi del paziente (paraplegia).

Le lesioni complete spesso paralizzano gran parte del corpo. Le lesioni cervicali complete possono lasciare i pazienti incapaci di muovere braccia, tronco e gambe (tetraplegia). Le lesioni Inferiori complete possono paralizzare anche, gambe e piedi del paziente (paraplegia).

SCI-paralysis (ITA)
Sfida alla mobilità

Paresi (paralisi parziale)

In abbinamento ad alcune lesioni incomplete del midollo spinale, il paziente può andare incontro a debolezza o perdita parziale del controllo sugli arti: un disturbo chiamato paresi. I pazienti affetti da paresi possono ancora avere una limitata capacità di muovere braccia e gambe.

In abbinamento ad alcune lesioni incomplete del midollo spinale, il paziente può andare incontro a debolezza o perdita parziale del controllo sugli arti: un disturbo chiamato paresi. I pazienti affetti da paresi possono ancora avere una limitata capacità di muovere braccia e gambe.

SCI-Spasticity (ITA)
Sfida alla mobilità

Spasticità (contrazione muscolare incontrollata)

La maggior parte delle persone con lesione del midollo spinale va incontro a rigidità muscolare, spasmi o irrigidimento muscolare. Questi sintomi possono rendere più difficili molte attività quotidiane, ad esempio sedersi, occuparsi dell'igiene personale o prendere comodamente posto a tavola.

La maggior parte delle persone con lesione del midollo spinale va incontro a rigidità muscolare, spasmi o irrigidimento muscolare. Questi sintomi possono rendere più difficili molte attività quotidiane, ad esempio sedersi, occuparsi dell'igiene personale o prendere comodamente posto a tavola.

SCI-chronic-pain (ITA)
Sfida alla mobilità

Dolore cronico

Molte persone con lesione del midollo spinale vanno incontro a una qualche forma di dolore forte e costante. A volte questo dolore è correlato alla spasticità, ma può anche essere causato dallo sforzo o da un uso eccessivo dei muscoli indeboliti dalla lesione.

Molte persone con lesione del midollo spinale vanno incontro a una qualche forma di dolore forte e costante. A volte questo dolore è correlato alla spasticità, ma può anche essere causato dallo sforzo o da un uso eccessivo dei muscoli indeboliti dalla lesione.

Gestione della lesione del midollo spinale (SCI)

Come incrementare la mobilità a seguito di una lesione del midollo spinale

Indipendentemente dal fatto che la lesione sia completa o incompleta, migliorare la libertà di movimento può spesso essere un processo complesso e permanente. 
La ripresa e la riabilitazione possono essere diversi a seconda della lesione e del suo impatto, ma è opportuno che coinvolgano sempre un team di assistenza multidisciplinare, comprendente esperti in fisioterapia, tecnica ortopedica e mobilità. Questi specialisti possono improntare il trattamento in vari modi, a seconda del sito della lesione, dei sintomi specifici e del controllo muscolare residuo. 

La terapia prevede tipicamente tre fasi principali:

  1. Trattamento in fase acuta: subito dopo una lesione del midollo spinale, la massima priorità è proteggere le funzioni vitali, stabilizzare la colonna vertebrale e prevenire complicanze più gravi.

  2. Riabilitazione: una volta stabilizzata la colonna vertebrale, l'attenzione si sposta sull'adozione di un trattamento olistico per l'impatto fisico, psicologico, sociale e lavorativo della lesione. Durante questa fase si può optare per una combinazione di diversi ausili per la mobilità che aiutano a ripristinare la capacità di movimento. 

  3. Cure a lungo termine: di norma le persone con lesione del midollo spinale richiedono molte forme di assistenza continua ai fini della mobilità, dell'indipendenza e di una buona qualità generale della vita. Nel corso del tempo, il team di assistenza può far provare diverse combinazioni di ausili alla mobilità, che vanno da ortesi a carrozzine, a indumenti di neuromodulazione per i sintomi della spasticità.

Gestione dei sintomi con le soluzioni NeuroMobility

Indipendentemente dal tipo di lesione midollare subita, il miglioramento della mobilità rappresenterà la cura a lungo termine di maggior peso. La libertà di movimento è fondamentale per affrontare la vita di tutti i giorni, dalla cura personale, alla capacità di consumare i pasti e lavorare, o di spostarsi all'interno del proprio ambiente e oltre. 

Possono essere d'aiuto molti ausili alla mobilità, dalle semplici ortesi alle carrozzine, ai dispositivi avanzati di neuromodulazione progettati per ridurre la spasticità e il dolore correlato. Ecco una panoramica dettagliata di alcune di queste tecnologie e soluzioni.

Sina-NeuroMobility-Solutions (ITA)

Ritorno alle attività quotidiane: tre passi per un'ortesi

  1. Contattaci per avere una panoramica di tutte le ortesi e i supporti che potrebbero potenzialmente aiutarti.
  2. Parla con il tuo medico di quale ortesi sia più adatta ai tuoi sintomi e condizioni. Il medico può quindi prescriverti l'ortesi appropriata.
  3. Con la prescrizionedel medico potremo fornirti la nuova ortesi e la adatteremo alle misure esatte del tuo corpo.