Confirm your location

Confirm you location or select from a list of countries in order to get in touch with your local Ottobock market. We will make sure you´re redirected to your selected site in the future so you´ll always be in the right place.

Patologie e soluzioni

Osteoporosi

L'osteoporosi (atrofia ossea) è una sindrome definita da una continua e costante diminuzione della massa ossea. Lo scheletro diventa sempre più instabile e poroso e il rischio di fratture ossee è elevato.

Sommario

Osteoporosi: cause, sintomi e trattamento

L'osteoporosi (atrofia ossea) è una sindrome definita da una continua e costante diminuzione della massa ossea. Lo scheletro diventa sempre più instabile e poroso e il rischio di fratture ossee è elevato. Sebbene l'osteoporosi colpisca l'intero scheletro, alcune aree possono essere più gravemente colpite.

Nelle persone anziane, la massa ossea diminuisce insieme alla frequente riduzione dell'attività fisica. Con l'osteoporosi, il metabolismo osseo viene disturbato in modo da accelerare la naturale atrofia ossea e da creare uno squilibrio tra la formazione e la perdita di massa ossea.

Cause

Come si sviluppa l'osteoporosi?

L'osteoporosi è causata da un'alterazione del metabolismo osseo o da un'insufficiente deformazione meccanica o muscolare dei materiali ossei. Lo stimolo muscolare che deforma l'osso attraverso i tendini diminuisce con l'età. Anche la velocità di movimento e le prestazioni diminuiscono con l'età. Una diminuzione della sezione muscolare viene quindi spesso osservata anche nel sito di misurazione della massa ossea.

L'osteoporosi secondaria è causata da malattie che disturbano il metabolismo e/o l'equilibrio ormonale. Altri possibili fattori scatenanti sono l'assunzione di farmaci per lunghi periodi di tempo o il consumo eccessivo di alcol e nicotina. L'osteoporosi primaria si manifesta senza cause dirette riconoscibili. A seconda dei tempi di insorgenza, si parla di osteoporosi post-menopausale, che si manifesta dopo l'inizio della menopausa, o di osteoporosi senile, che può manifestarsi a partire dai 70 anni circa.

Sintomi

Come si manifesta l'osteoporosi?

I sintomi dell'osteoporosi sono lievi finché la massa ossea diminuisce di poco. Tuttavia, con il progredire della malattia possono verificarsi fratture spontanee, soprattutto a carico dei corpi vertebrali. Ne conseguono dolore, diminuzione dell'altezza corporea e ulteriori disturbi dell'apparato locomotore. L'attività fisica viene spesso ridotta di conseguenza, con conseguente diminuzione delle prestazioni muscolari e della coordinazione: per questo motivo le cadute possono essere più frequenti.

Diagnosi

Come viene diagnosticata l'osteoporosi?

Una discussione dettagliata dell'anamnesi del paziente è seguita da un esame fisico con diversi test di mobilità, forza muscolare, prestazioni muscolari, equilibrio e coordinazione. Le procedure radiologiche comprendono almeno una misurazione DXA/PQCT e la valutazione della massa e della densità ossea, nonché della sezione trasversale dei muscoli, ove applicabile. Le radiografie possono fornire informazioni sulle fratture esistenti.

Terapia

Quale terapia è utile per l'osteoporosi?

La terapia dipende dalla causa e dalla forma di osteoporosi. Inizialmente è finalizzata a influenzare il metabolismo osseo per prevenire le fratture. Il trattamento acuto è necessario per le fratture già verificatesi a causa dell'osteoporosi. Ciò significa anche alleviare il dolore associato alla frattura. Il trattamento dell'osteoporosi mira anche ad alleviare o eliminare qualsiasi dolore o disagio permanente.

Senza trattamento, l'atrofia ossea progredisce e le ossa diventano sempre più fragili. Per questo motivo, è importante iniziare la terapia per l'osteoporosi il prima possibile.
Le ortesi possono aiutare a stabilizzare e raddrizzare la colonna vertebrale. Migliorano la postura del corpo e attivano i muscoli del tronco.

Ritorno alle attività quotidiane: tre passi per un'ortesi

  1. Contattaci per avere una panoramica di tutte le ortesi e i supporti che potrebbero potenzialmente aiutarti.
  2. Parla con il tuo medico di quale ortesi sia più adatta ai tuoi sintomi e condizioni. Il medico può quindi prescriverti l'ortesi appropriata.
  3. Con la prescrizionedel medico potremo fornirti la nuova ortesi e la adatteremo alle misure esatte del tuo corpo.